lunedì 23 marzo 2009

Tasche per pasticceria grandi e piccole e polaretti fatti in casa

Ultimamente mi torna molto utile utilizzare le tasche per pasticceria per tante cose e le buste usa e getta che avevo comprato .. hanno subito un rapido "utilizzo"..
Allora mentre stavo usando la mia macchinetta per il sottovuoto.. e osservavo la sigillatura mi è venuta un idea... e se mi facessi da sola le tasche? :-D
Potrei fare anche quelle piccole..
E mi sono messa all’opera:

Occorrente:
- una macchinetta per il sottovuoto o per sigillare le buste (la mia è una magic-vac Futura);
- buste da per congelatore (le mie sono un po' corpose .. le prendo alla Lidl , sono della marca Aromata e si possono usare con temperature tra i -40° C e i + 115° C e sono 70 sacchetti al costo di 2,19 euro)

Procedimento:

- Si prende una busta si ripiega verso l’interno lo spigolo in basso (della parte chiusa della busta) fino a lasciare circa un centrimetro dal lato (vedi riga rossa nel disegno);


- si salda la busta sopra la piega lasciando un piccolo spessore (vedi riga verde nel disegno). Questa saldatura essendo formata da quattro spessori di plastica è molto resistente. La mia macchinetta per il sottovuoto non ha una temperatura regolabile e questa è la modalità migliore per essere usata con le buste che io utilizzo. Se avete un modello diverso e utilizzate buste diverse vi raccomando di fare delle prove per ottenere una saldatura forte e compatta (la tasca da pasticceria sarà sottoposta a pressione..e se la saldature non è forte ..si apre..);


- si ritaglia la parte in eccesso (vedi parte gialla nel disegno). Questo pezzo di busta si può utilizzare per altri scopi con lo stesso procedimento;


e la tasca è pronta!!!:


Da ricordare che per fare le proprie tasche o buste alimentari piccoline si possono anche riciclare quelle dei salumi del supermercato (sono molto corpose.. ) .. è proprio comodo!!

Oramai ho anche brevettato un sistema “abattitore temperature” per creme:


appena fatte ed ancora bollenti le metto nella tasca realizzata (la temperatura per le buste che utilizzo va bene –40°C +115°C) e le metto a freddare in mezzo alle tavolette ad accomulo di freddo (quelle blu del congelatore) che si portano per refrigerare gli alimenti.. le creme così si freddano molto velocemente e poi si possono riporre in frigo in attesa di essere utilizzate.


Con lo stesso sistema che ho usato per fare le tasche grandi ci si può sbizzarrire anche:


- preparando in anticipo le glasse da scaldare a bagnomaria per ricoprire le torte (sigillate si possono immergere senza pericolo)


- preparando pipingel e ghiaccia reale già colorati e pronti da essere usati..


- preparando strisce di buste per fare i ghiaccioli per i bambini (tipo polaretti) con un contenuto “non industriale”.

In effetti si potrebbero anche realizzare queste tasche.. introvabili in Italia:
le Dual Color Striping Bag.

9 commenti:

Paoletta S. ha detto...

Silvia, io la macchinetta sottovuoto non ce l'ho, ma voglio dirti che hai sempre delle idee geniali!

cinzietta ha detto...

hai sempre delle idee geniali.
in gamba sempre!

simona2002 ha detto...

ASpettavo con ansia questa tua spiegazione dettagliata. Mi tornerà sicuramente utile, intanto devo procurarmi i sacchetti per congelare e poi inizierò le prove.
Un bacione

Barbara ha detto...

Anch'io sono sprovvista di macchinetta del sottovuoto... ma ti faccio davvero tanti complimenti, idea geniale!

sunny ha detto...

a me hai fatto venire in mente che puoi fare anche le doppie tasche per pasticceria.
Il sacchetto è già una tasca, vero? Quando tu ripieghi il triangolo ne puoi saldare 2 attaccate e parallele.
questo significa che le puoi riempire di 2 creme diverse e fare la decorazione bicolore parallela!!!
Silvia sei un genio, come sempre!!!

Rosetta ha detto...

Originale la tua idea, purtroppo la macchinetta non ce l'ho.
Mandi

Antonella ha detto...

Geniale!!!
Complimenti Silvia ;o)

Patty53 ha detto...

sono passata ...grazie dell'idea, io ho la macchinetta per sigillare!!!A presto!

Silvia ha detto...

Grazie a tutte voi :-)