martedì 9 dicembre 2008

Ciambelline al Vino

Impasto senza uova e senza latte. E' possibile realizzarlo con fecole ed amidi per intolleranze o regime aproteico. Prendere un bicchiere e versarci 150 ml di acqua, mettere un segno che rimanga anche asciugando il bicchiere. Buttare l'acqua (non serve nella ricetta) e asciugare il bicchiere.

INGREDIENTI:

500 gr di farina (per dolci a basso contenuto di glutine o farina aproteica)
150 ml .... di zucchero (lo zucchero che entra in 150 ml)
150 ml di vino
150 ml di olio di mais
1 bustina di lievito paneangeli
1/2 cucchiaino raso di sale

zucchero semolato o di canna per l'impanatura finale.

Ho usato il bimby, ma si possono fare anche a mano o con la macchina del pane. Per chi ha il bimby ricordate che il misurino è 100 ml.. quindi un misurino + 1/2 misurino di zucchero, vino e olio e 500 gr di farina.
Ho impastato a spiga per un minuto circa.
E' opportuno per comodità misurare prima lo zucchero poi il vino e per ultimo l'olio.
Stendere l'impasto alto circa 7 mm e ricavare delle ciambelline tutte uguali, poi si ripassano nello zucchero (solo da una parte, che deve rimanere sopra quando si mettono nella teglia). A carnevale le passo nello zucchero colorato.
Cuocere in forno per 15 minuti a 160 gradi circa.

N.B.: Se invece della farina per dolci usate un'altra farina, sono buone lo stesso, ma il sapore è proprio diverso.. senza parlare della difficoltà a prepararle..

Ho usato la farina grandi mulini, selezione cuochi speciali che trovo sotto casa: Farina 00 Dolci,W: 160 *10E-4J +/- 30 , P/L: 0,6 +/- 0,2, Assorbimento: 54% min. Falling number (Hagberg): 200 sec min., Glutine s.s.: 9 min. .
__________________

4 commenti:

Farfallina ha detto...

Silvia che piacere ritrovarti su blogspot!!! SOno lauradis di Gennarino.Ti linko subito tra i miei preferiti...Baciotti,Laura

Silvia ha detto...

Cara.. bello trovarti qui!
Sono un po' indietro nella realizzazione del blog.. ma piano piano metterò tutto.. anche le preparazione con la pasta di zucchero che adoro e che condividiamo come passione :-)
un bacio

Silvia

Antonella ha detto...

Grazie per questa ricetta! La cercavo da tempo dopo avere provato questi taralli ad un compleanno, mi avevano detto fosse una ricetta pugliese, vero?

Silvia ha detto...

Grazie a te per averla provata.. io sapevo che fosse una ricetta laziale.. :-) addirittura romana .. però potrebbe darsi che si faccia anche altrove..